Elettro Gp – Libertas C5 5-5

Marcatori : PITTON, ZANUSSO, DOTTA, D’ANDREA, DUSE.

Presenti : CRESTAN, FRE, ZANUSSO, ROVERE, PITTON, ZOPPETTI, DUSE, DOTTA, DE ANNA, D’ANDREA.
Allenatore/Accompagnatore : SIST M., SIST V.
Assenti: SIST A., MONTAGNER
Note: \

Finisce con un pareggio la sfida in trasferta a Calderano contro Elettro Gp, sfida valevole per la sesta giornata di andata del campionato. A disposizione di Mister Sist c’è praticamente tutta la rosa a meno di Sist A. e Montagner.  Ad aprire il valzer delle reti nel primo tempo ci pensano i padroni di casa, che sfruttano un contropiede e puniscono i fiumani. Reazione della Libertas con Duse che recupera una palla in mezzo al campo, trovando poi con un passaggio in centro area l’ottimo inserimento di Pitton pronto a calciare a rete. Ancora Pitton poco dopo scatenato sulla destra dopo aver dribblato un difensore la butta in mezzo, trovando il perfetto inserimento di Zanusso che in tuffo anticipa il marcatore e gonfia la rete. A fine primo tempo Elettro Gp agguanta il pareggio con l’ennesimo contropiede che punisce un incolpevole Crestan.  Nel secondo tempo la Libertas parte decisa, Pitton ancora assist-man con un tocco serve Dotta che fà partire un bel tiro angolato che non lascia scampo al portiere avversario. Passano pochi minuti e D’andrea trova spazio e segna con un tiro dalla distanza, portando il risultato sul 4-2. I padroni di casa non ci stanno e accorciano le distanze portandosi a -1. Il 5-3 arriva dopo un contropiede con De Anna che serve al centro Duse che calcia in rete il pallone. Sembra finita ma negli ultimi minuti reazione dell Elettro Gp che riesce ad agguantare il pareggio. 2 punti “buttati” da parte della Libertas che ha avuto il demerito di non difendere i 2 gol di vantaggio negli ultimi minuti. Un applauso speciale va a Pitton e Duse, il primo per essere entrato nel podio al 3°posto nella classifica marcatori di tutti i tempi (45 reti), il secondo per essere diventato il giocatore con più partite giocate (87) nella storia Libertas.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *